>

Teatro in libertà per grandi e piccini – 13.edizione

tealib2016_2

 


Domenica 27 novembre 2016, Teatro centro sociale Casvegno, Via Agostino Maspoli, Mendrisio

La Conta di Natale

ore 16:00

Di e con Claudio Milani, Elisabetta Viganò

Famiglie e bambini dai 3 anni

 

Che sia semplice, di cartoncino con nascosti piccoli disegni, o più ricco, fatto di sacchetti con giochi e cioccolatini, il Calendario d’Avvento è una piccola gioia che accompagna i bambini per tutto dicembre fino ad arrivare a Natale.

La Conta di Natale porta in scena un Calendario d’Avvento con caselle grandi e piccole che nascondono storie, brevi racconti, pupazzi, giochi e qualche cioccolatino per i più fortunati. I numeri dall’uno al ventiquattro si apriranno uno dopo l’altro con una filastrocca detta tutti insieme, a volte sussurrando come un vento leggero, a volte urlando come un orco affamato, altre ancora parlando senza usare la voce.

Dietro le porticine colorate si potrà trovare la storia del Fiocco di Neve che non vuole cadere per terra, quella del Colore di Babbo Natale, quella delle Carte da Regalo che sono tutte spiegazzate, ma anche quella del Manto di Neve che entrerà in teatro e passerà sopra ai bambini, e molte altre ancora per arrivare all’ultima, piccola e luminosa storia della vigilia di Natale.

Le storie de La Conta di Natale sono corte come un soffio o lunghe come un filo per i panni, piccole come un cioccolatino o grandi come un pupazzo di neve o… pericolose come quella dell’Orco Balocco che mangia solo regali!

 


Domenica 15 gennaio 2017, Aula Magna del Centro scolastico Canavee, Mendrisio

Bianca corre

ore 16:00

Teatro del Rimbalzo, con Ombretta Zaglio, regia Irina Favaro

Musiche di Mozart, Chopin, Bach, eseguite da Luigina Ganau

Collaborazione di: Adriana Zamboni

Sviluppo multimediale: Andrea Romani

Per famiglie e bambini dai 6 anni

 

Biancaneve è la fiaba che tutti credono di conoscere; per molti Biancaneve è la protagonista del cartone animato della Disney, una donna-bambina cristallizzata in un’immagine piena di farfalle e cerbiatti. Una presenza rassicurante nella sua banalità. Sono pochi, invece, quelli che conoscono e hanno letto il racconto originale dei fratelli Grimm, la storia in cui nasce questa figura divenuta poi quasi proverbiale e dalle infinite incarnazioni.

Una fiaba per bambini, certo, ma adatta anche agli adulti, con diversi possibili livelli di lettura, tutti da esplorare, e sorprendenti richiami all’attualità.

Una narrazione che pone interrogativi, a volte non risolti; perché Bianca corre? Perché dice sempre di sì? Perché la sua innocenza suscita tanto l’amore come l’odio? Perché continua ad aprire la porta? La bellezza è benedizione o ossessione? Domande che stimolano gli spettatori ad approfondire il tema e le sue interpretazioni, ma scavano anche il nucleo del racconto, giocando teatralmente con gli inquietanti simboli femminili presenti nella fiaba.

Divertente, commovente, sottilmente inquietante, l’eterna storia dell’innocenza tradita e dell’invidia che finisce per distruggere se stessa rivive così in un’interpretazione insieme antica e innovativa.

 


Domenica 05 febbraio 2017, Aula Magna del Centro scolastico Canavee, Mendrisio

Per Te

ore 16:00

Compagnia Arione de Falco, con Annalisa Arione e Dario de Falco

musiche: Paolo Codognola

Famiglie e bambini dai 3 anni

 

Per te è una favola bianca che parla di Lui e di Lei che sono innamorati e che, improvvisamente, si scoprono impegnati nell’attesa più dolce di tutte: quella di un figlio. Parla di palle di neve, di canti che non si sono mai ascoltati prima e di un orso feroce, capace di fare accapponare la pelle. Parla di una maledizione che, per essere sconfitta, costringe Lui a mettersi in cammino, da solo, verso terre lontane e non più bianche, e costringe Lei a rimanere ad aspettare, da sola e col pancione, nel bianco. Ma coraggiosamente e piena di speranza.

 


Domenica 26 marzo 2017, Aula Magna del Centro scolastico Canavee, Mendrisio

Il principe Bestia

ore 16:00

Oltreilponte Teatro, di e con Beppe Rizzo

Collaborazioni: Valentina Diana e Cristiana Daneo

Famiglie e bambini dai 5 anni

 

Una novella popolare italiana del 1500, per valorizzare e divulgare il patrimonio favolistico italiano, un repertorio multiforme e abbondante che è, al giorno d’oggi, quasi sconosciuto e poco rappresentato.

Si narra di una storia di un principe che, per un incantesimo pronunciato da tre fate, invece di nascere come tutti gli altri bambini, viene al mondo sotto forma di porcello, il cui unico desiderio è rotolarsi nel letame. Tornerà umano solo dopo che avrà ricevuto il bacio di una sposa.

In scena un narratore che, circondato da pupazzi e figure, restituisce vita a un racconto antico che ruota attorno a un tema sempre attuale: l’essere sé stessi nonostante le apparenze.

La narrazione è veicolata da un rapporto diretto e partecipativo col pubblico, anche grazie alla presenza di canzoni e musiche originali eseguite dal vivo.

 

 


Prezzi: adulti CHF 15/10 (soci ACP), bambini CHF 8/6 (soci ACP)

Informazioni: ACP, Balerna, acp@acpnet.org, +41 (0)91 683 50 30

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>