4.a edizione del bando di concorso letterario internazionale

Che cos’è?

E’ un Concorso di Scrittura partorito dalle menti del Laboratorio Leggere Libera-Mente. Abbiamo studiato insieme il libro Il banco vuoto di Antonio Piotti in cui si racconta l’auto-reclusione di un giovane che ha passato svariati anni volontariamente chiuso nella propria stanza.  Antonio Piotti è uno psicoterapeuta che da anni aiuta i ragazzi detti Hikikomori, persone che per vari motivi personali decidono di non fare più parte della vita in comune e “si murano” nelle proprie camere, che trasformano in vere e proprie prigioni.

Siamo stati toccati dalla crudezza di queste pagine ne abbiamo voluto sapere di più fino ad organizzare un evento a questo dedicato presso il Carcere di Opera nel quale abbiamo messo in scena lo spettacolo teatrale Il banco vuoto, tratto dal libro ed allestito dalla regista Maria Sara Mignolli.

Lo stesso prof. Piotti è stato invitato, con lo psichiatra Gustavo Pietropolli Charmet, che si occupa delle problematiche dei giovani; ne è nato un ricco dibattito.

L’iniziativa ha ricevuto grande attenzione e raccolto ampio successo, sia tra noi di Leggere Libera-Mente che nel pubblico presente in sala. Così si è deciso di proporre un Concorso aperto a tutti, detenuti e non, adulti e ragazzi, con la speranza di poter raggiungere anche chi si sia auto-recluso.

Il titolo del Concorso, “Adotta L’orso”, è nato simpaticamente tra noi, giocando sulla metafora dell’orso, che notoriamente è un tipo isolato e solitario.

Il Concorso aspira a trattare con serietà questo argomento e spera di spingere più persone possibili a uscire dalla propria tana e raccontare in forma creativa, con scritti sia in prosa che in poesia, dipinti o fotografie il tema dell’Auto-Reclusione.